Tous e la sua campagna "Espanolista" che lo ha portato alcune imperfezioni

Tous ha suscitato scalpore per inviare una lettera a loro affiliati dichiarando che la sua vocazione è completamente Internazionale, Spagnolo e catalano, ma allo stesso modo non pensato nemmeno per un istante ha cambiato sede.

Rosa a Tous, accompagnato dal suo team ha mirato i suoi dipendenti e ha detto “Non permettete a nessuno di dirti che non siamo un marchio Spagnolo“. Questo secondo le dichiarazioni di una rivista di Seville che ha detto che il marchio non era spagnolo. I proprietari dell'azienda indicano che non c'è niente di più in questo paese rispetto Tous. Oggi gli occhi di tutti si trova in Catalogna, da che è venuto alla luce la loro intenzione di diventare un paese indipendente.

Tra snack e tartine, Rosa Tous, Chi è l'attuale Vice Presidente della ditta gioielli, Egli dichiarò che la sua famiglia e la sua società atmosfera spagnola e Catalano. Aumentando così il fantasma dell'odio del popolo Spagnolo. Clan respingendo le azioni del popolo catalano è stata sollevata contro queste affermazioni, sostenendo che la Spagna e la Catalogna sono uno.

Le opinioni erano swift e foto delle famose sorelle Tous accompagnato da Carlos Puigdemont, Joan Laporta, Pilar Rahola insieme più sulla situazione.

Tutte queste situazioni hanno creato scalpore reale media e politico, Questo ha costretto le sorelle di stare dalla sua azienda. Alba Tous, Chi è il Presidente della società e uno dei protagonisti della foto, buona che secondo speculazioni, In effetti non ancora appare nelle fotografie, ma ha dato il compito di inviare una lettera a tutti i franchisee, coloro che erano responsabili di facilitare queste missive alla stampa nazionale.

In queste righe, ha spiegato e ha ammesso che: “la sua vocazione era internazionale, Spagnolo e Catalano cuore”. D'altra parte il resto della famiglia, cominciò una sorta di “pellegrinaggio” Spagnolo a livello nazionale, cercando di risolvere tutti i problemi che questo ha causato loro.

Gli Spaniards hanno preso queste dichiarazioni come una pugnalata alla schiena, ma da un lato l'azienda indica che: “Non permettete a nessuno di dirti che non siamo un marchio spagnolo, fiero di esserlo”, ancora non so se è vero che questa è solo una fama di falsa indipendenza.

L'azienda ha preferito non dare dati specifici, ma secondo un sondaggio, a causa di questo problema politico, un 23% Compratori spagnoli che non risiedono in Catalogna, hanno smesso di usando i prodotti di marca, Che cosa ha colpito i guadagni nello stesso. Gestisce inoltre che più di uno 20,9% Ha intenzione di lasciare il segno sul lato quando acquistati in futuro qualsiasi gioiello o borsa. Tutto questo scompiglio politico-media potrebbe costare fino a un 44% perdita alla gioielleria catalana. Potrebbe essere la rovina imminente.

Si stima che le azioni intraprese dalla società sono stati, ma alcuni credono che il marchio dell'orso è nei guai e molto grave. Nelle istruzioni il Castello di sorelle è che era solo uno Sale riunioni gli amici e quindi non era, ma la gente questo non sembra convincerlo.