Politiche giovanili a sinistra

Da diversi decenni, L'America Latina è diventata una delle regioni più politicizzate del mondo. Per la sua grande estensione geografica, al suo ampio spettro etnico e culturale, in compagnia di una struttura socioeconomica fortemente segnata dalla disuguaglianza, sono riusciti a trasformare questa parte del mondo in una scena che è in continua lotta e rivendicazioni politiche.

Questa caratteristica che rappresenta un'elevata politicizzazione, aveva tradizionalmente trovato nei più giovani - facendo riferimento a un gruppo altamente rappresentativo e rilevante all'interno della struttura sociodemografica - un attore fondamentale, sempre contrassegnato con le varie posizioni, ma prendendo quella voce che canta all'interno di un gran numero di processi di cambiamento della ripresa democratica del governo, solo per citarne alcuni.

Tuttavia, e molto contrario a quanto accaduto nei tempi passati, l'interesse che i giovani presentano alla politica si manifesta ogni volta con cifre più basse negli studi, dove è possibile rivelare lo stato dell'opinione pubblica nella regione.

Ed è che a questo discredito istituzionale se ne può aggiungere un altro più definito, ed è relativo a politici e partiti. Non possiamo ignorare che la regione sta vivendo un boom di movimenti monotematici., in altre parole, orientati verso un argomento specifico, come potrebbe essere la protezione dell'ambiente o forse, la difesa dei diritti degli animali.

affinché, È giusto dire che i giovani latinoamericani non sono interessati alla politica, O è che stiamo affrontando una nuova forma di attivismo politico, oltre le istituzioni del partito? Quali sono le sfide poste da questa nuova situazione nel caso dei partiti politici e delle istituzioni governative??

Ci sono modifiche nelle traiettorie di ingresso nei partiti e nella formazione dei quadri?? Sappiamo quali saranno le nuove richieste dei giovani riguardo alla politica??

Soprattutto, Le domande di cui sopra ci pongono davanti alla sfida imminente di recuperare la fiducia e l'interesse di queste nuove generazioni, e non si tratta del regno della politica, ma nei politici in quanto tali e nei partiti, i suoi principali e più affidabili veicoli per realizzare una politica sana e lontana da personalità e instabilità.

L'idea principale è considerare un rapporto tra i giovani e la politica, ma anche stabilire una diagnosi con cui mettere in relazione le esperienze e proporre anche i vari modi per aumentare e migliorare la partecipazione politica dei giovani.

Prima di cio, è importante che gli accademici, leader politici, attori della società civile e giovani attivisti contribuiscono con la loro visione in relazione a questo problema, che senza rendercene conto è vitale per i continui meccanismi democratici che ci consentono di raggiungere livelli più elevati di sviluppo e benessere in America Latina.