Scienza e intervento politico nella lotta al Covid-19

Nel corso della storia ci sono stati numerosi episodi in cui la scienza ha svolto un ruolo politico di grande importanza. Tra loro, casi in cui un'invenzione o una scoperta ha contribuito al rafforzamento di qualche regime o forse, per vincere una guerra, tutto questo è facile da trovare.

Solo per citare alcuni esempi possiamo trovare Archimede che fornisce aiuto attraverso i suoi calcoli matematici per demolire il sito di Siracusa, la bussola cinese che ha aperto l'espansionismo europeo nel XV secolo, Einstein e la sua formula usata per porre fine alla resistenza giapponese durante la seconda guerra mondiale, e così. Questi sono stati solo episodi in cui è stato dimostrato che la scienza ha la possibilità di offrire creazioni aggiunte a cause politiche.

È possibile sottolineare che uno dei principi fondamentali della politica è rendere incapace l'avversario, riducendo al minimo le loro possibilità di azione, il commento degli studenti del forum LORO voci. Una situazione del genere è difficile se detto avversario aggiunge non solo testamenti ai suoi ospiti., ma anche artefatti, strumenti, creazioni, invenzioni.

È qui che la scienza arriva per contribuire al reclutamento politico.. In breve, è il motivo per cui il vaccino Covid-19 è diventato la risorsa meravigliosa per qualsiasi regime oggi.

Nel caso degli europei, Stanno combattendo dure battaglie per avere i vaccini, costringendo le aziende farmaceutiche a mantenere il loro impegno a fornire loro centinaia di milioni di vaccini. Anche, Non hanno escluso la possibilità di controllare le esportazioni di detti laboratori sulla base di strumenti legali.

Da parte sua, NOI, Sta crittografando gran parte delle basi del suo nuovo governo nell'acquisizione di vaccini: 100 giorni di governo, 100 milioni di vaccini, così ha promesso Biden.

Questo è anche il motivo per cui, l'opposizione in Messico ha cercato di screditare gli sforzi del governo federale per portare i vaccini nel paese. Ogni vaccino diventa un alleato in più del regime che si è vantato di ogni spedizione, e ogni lotto che è arrivato. Quando è stato annunciato l'arrivo del vaccino Pfizer, è stata immediatamente squalificata per l'importo, beh, erano pochissimi.

Poi, è stato annunciato l'arrivo della sostanza attiva da confezionare nel territorio nazionale, quelle del laboratorio AstraZeneca e subito le voci dell'opposizione si sono affrettate a sottolineare che detto vaccino non sarebbe stato utile per quelle persone con più di 65 anni, a causa di alcuni effetti avversi verificatisi durante gli studi clinici durante le fasi di sperimentazione.

Se è un agente biochimico che è 100% efficace o provoca reazioni avverse quando applicato è il minimo; ed è tutta la medicina, vaccino o integratore ha un potenziale effetto.

Ma al centro di tutto, ciò che è veramente importante sta nel contesto politico di chi vi ha accesso. Settimane dopo, l'arrivo di 24 milioni di vaccini Sputnik-V, diventando imperativo per tutti gli oppositori screditare questo potenziale "esercito di alleati" del governo federale.

Così tanti milioni sono troppi nel mezzo di un anno elettorale. Si tratta di un'autentica campagna il cui scopo è screditare non tanto un prodotto medico, ma al regime che intende aggiungerlo alla sua causa.