La politica di acqua continua oggi essere implementato

Automaticamente quando si parla o menzione la politica si riferisce agli obiettivi che vengono con la sua mano, come essi sono chiamati anche week-end o obiettivi a lungo termine, obiettivi a breve o medio termine. Attualmente la politica dell'acqua e tutto ciò che fa riferimento alle attività di cura e manutenzione sono di grande importanza, creazione di norme e nuovi trattati alla ricerca di un utilizzo efficiente, gestione ecologicamente responsabile e minor inquinamento possibile per contribuire a mantenere i sistemi nel miglior modo possibile. Gli utenti spesso semplicemente significa avere caldaie a terrassa o un filtro a casa, ma al livello macro può avere un impatto maggiore.

Politiche di acqua hanno come obiettivi nell'Unione europea fondamentalmente la protezione e l'uso sostenibile delle acque e degli ecosistemi correlati. È una politica di carattere ambientale come uno politiche settoriali per la fornitura di una risorsa necessaria in diverse attività economiche. Se non vengono gestite le risorse idriche in maniera responsabile possono essere conseguenze devastanti che influirebbero molte persone in tutto il mondo. Secondo l'analisi dell'ultimo anno delle Nazioni Unite, lo sviluppo delle risorse idriche si distingue come un gap tra domanda e offerta crescente può essere una fonte di conflitto.

Il World Economic Forum è stato incaricato di valutare la crisi idrica globale, prendendo allarmanti risultati dal momento che sono più pericolosi di un declino finanziario o un attacco terroristico, essendo allo stesso tempo più probabile di un incidente con armi di distruzione di massa. Il centro studi Strategic Foresight Group è stato commissionato per mostrare l'importanza di un gestione dell'acqua buona. Un esempio della mancanza di cooperazione regionale è il Medio Oriente e la Siria, Turchia e Iraq continuare a competere per ogni tester cubico dei fiumi Eufrate e tigri, si potrebbe dire che invano perché nessuno ha vinto.

Parte importante dei bacini nei fiumi sono controllati da attori non statali, rendendo la scarsità di acqua aggrava la crisi dei rifugiati nella regione, Ciò che può essere preso come un buon esempio di cattiva gestione. In questi paesi sono stati sollevati per creare un'organizzazione sovranazionale, che può essere utilizzato per la sviluppo di strategie si tenta la gestione della siccità, sviluppo di criteri comuni che facilitano la supervisione delle portate fluviali, coordinamento del regime di colture e il lancio di numerosi piani di investimenti e creazione di opportunità economiche, insieme con lo sviluppo delle tecnologie nel trattamento delle acque.

Nell'ambito degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'ONU, la comunità internazionale si è impegnata a garantire e migliorare la disponibilità di acqua, avendo una gestione sostenibile e servizi igienico-sanitari per tutti. Le persone che non sono solo in acqua che gli affari partecipano alle riunioni, ma che devono essere coinvolti nella pianificazione del progetto infrastrutture, sviluppo di strategie contro il cambiamento climatico, protezione della qualità delle risorse idriche e altre questioni che riguardano le popolazioni a rischio.